pronto-13-verita-scomoda-o-bugia-rassicurante

Una Scomoda Verità o una Bugia Rassicurante? Scopri perchè affrontare la verità è una delle strategie delle persone di successo libere e felici.

 

Miei Cari Saggi Impertinenti… Miei Cari Saggi Impertinenti. Ahi ahi ahi !

Ora incomincian le dolenti note…

 

Quante volte non vogliamo vedere la verità, quella scomodissima, potentissima, a volte amara e triste verità. Ma, come direbbe Khaled Hosseini, autore de “Il Cacciatore di Aquiloni”:

E’ meglio essere feriti dalla verità, piuttosto che essere confortati da una menzogna.

Khaled Hosseini

 

Prima di spiegarti i motivi per cui dovresti sempre affrontare in faccia la realtà voglio fare un passo indietro.

Ci sono due tipi di persone che preferiscono l’illusione alla verità:

Quelle Consapevoli e quelle Inconsapevoli.

 

Per quest’ ultime voglio dirtelo sin da subito, c’è poco da fare. Se stai leggendo questo articolo voglio rassicurarti: non sei una di queste.

 

Gli inconsapevoli hanno una caratteristica unica che li contraddistingue dal resto del mondo: sono inconsapevoli in quasi tutte le aree della loro vita. Il loro difetto è talmente totalizzante da non permettergli di “Vedere” quasi niente. Non si renderanno conto della situazione in cui si trovano. Delle relazioni personali che hanno. Del loro carattere. Del loro atteggiamento. Del loro bassissimo livello di spiritualità. In una solo parola di tutto.

Ritengono di essere perfetti e questa convinzione è, per loro, la più dannosa. La perfezione è la morte della crescita, infatti hanno smesso di imparare perché “come fai ad essere migliore di così?”.

Che fare?

Almeno una volta nella vita si incontra sempre un “Inconsapevole” e allora la domanda sorge spontanea: Che fare?
Nulla. Assolutamente nulla. Non perdere tempo. I tuoi sforzi saranno vani. Sarebbe come cercare di colpire l’aria con una freccia. Non solo, a volte i tuoi sforzi verranno malintesi e potrebbero ritorcersi contro, lo dico per esperienza diretta.

Io mi sono dato una spiegazione per questi casi:

“Non è il loro momento” . Tutto qua. Magari un giorno qualcosa potrà cambiare…

Sì… magari un giorno… magari mai… magari in un’altra vita…

 

Puoi mentire agli altri ma non puoi mentire a te stesso.

 

E adesso caro Aspirante Saggio Impertinente “Consapevole” veniamo a noi.

 

Lo so. Lo so. È tremendamente affascinante costruirsi un castello di illusioni tutto per noi. Dove le cose vanno sempre bene. Dove tutto è perfetto e meraviglioso. Dove non ci manca nulla.

Ma lascia che te lo dica. Le illusioni sono un’ arma molto pericolosa. Possono aiutarci a sfuggire dalla prigione della vita. Oppure possono diventare la prigione della nostra vita.

 

Non c’è dubbio che ci siano numerosi vantaggi nello sfuggire a volte alla scomoda e cruda verità. Il cervello è il Romanziere più abile che conosca. Crea magnifici racconti per sottrarci alle grinfie dello stress. Storie talmente credibili da farci immedesimare.

Ma come una medicina, non dovremmo mai abusarne perchè ciò comporterebbe 3 effetti collaterali davvero rischiosi:

Primo – Le cose potranno solo peggiorare.

Secondo – Tu non crescerai.

Terzo – Sarai schiavo tutta la vita.

 

Una Scomoda Verità o una Bugia Rassicurante?

Come dicevo prima, la scelta di non vedere la realtà dei fatti e preferire ad una verità scomoda una rassicurante bugia è un meccanismo di difesa della nostra mente. Difesa che assolve il suo compito nel breve periodo ma nel lungo complica decisamente la situazione.

 

Queste illusioni sono sotto i nostri occhi. Le vediamo ogni giorno:

  • Coppie che prolungano l’agonia del loro rapporto fingendo che vada tutto ok.
  • Studenti universitari che si sentono, solo superficialmente, a posto con la coscienza per il solo fatto di studiare, anche se gli mancano 57 materie e sono fuoricorso di 15 anni.
  • Dipendenti che sopportano i soprusi dei loro superiori con la vana speranza che tutto un giorno possa cambiare.

Buon Dio, Buon Dio, Buon Dio.

Fammi sfogare la mia sete di verità su queste persone. Voglio parlare in maniera chiara e diretta:


Una Scomoda Verità o una Bugia Rassicurante?

Tu che stai con la tua ragazza da 12 ere geologiche e non vuoi lasciarla semplicemente perché scardineresti il fantastico castello di certezze che ti sei costruito fin qui, devi capire caro figliuolo che DOPO sarà sempre peggio.

Potrai riempire la tua vita con eventi importanti come matrimoni, figli, vacanze estive e quant’ altro diononvoglia MA saranno solo dei palliativi.

Non è la cura, è solo la flebo che ti tiene in vita attraverso il coma della mediocrità. Ooooo ! mi leggi? È passato troppo tempo. Non puoi più aspettare. Se non la ami. Se non ti svegli la mattina pensando che vorrai passare il resto della vita con Lei. Se non hai nemmeno un desiderio in comune con Lei. Se quando la vedi non pensi “Ma quanto cazzo sono fortunato!”. No. Non c’è ragione per continuare.


E tu Cazzone di un figlio di papà che ti trastulli dalla mattina alla mattina, sì hai letto bene, dalla mattina alla mattina, tra sigarette, fotocopie, riassunti sgrammaticati e serate universitarie procrastinando la tua laurea che nelle migliore delle ipotesi prenderai tra 2 secoli e mezzo, lascia che ti dica una cosa: STAI SPRECANDO IL TUO FOTTUTISSIMO TEMPO e il mio che ti sto scrivendo.

Non c’è scritto da nessuna parte che devi studiare in questo sistema del cazzo composto da professori dallo stesso cognome. La Nuova nobiltà che avanza e che spreme le energie e le forze della parte migliore di questa società. Smettila, e come dice il maestro Battiato: “Lascia tutto e seguiTi”. Io non ho dubbi: anche tu hai un talento. E adesso lo stai letteralmente sprecando per dare retta ai tuoi genitori che devono sostituire il quadro della zia Rosa nel soggiorno con la tua laurea incorniciata.

Cosa ti piace fare? Cosa non ti piace fare? In cosa sei bravo? Qual è il tuo talento? Sai disegnare? Sai cucinare? Sai far ridere? Sai scrivere? Guardati dentro in cerca di un tesoro e trovalo.

Una Scomoda Verità o una Bugia Rassicurante?


Una Scomoda Verità o una Bugia Rassicurante?

E poi ci sei Tu che ti fai un mazzo tanto ma il tuo titolare è arrivato primo al campionato mondiale di ingratitudine. Quello del lavoro è un tasto molto delicato ma te lo voglio dire. Te lo devo dire: che senso ha sopportare le angherie del tuo capo? Te lo dico io: solo il fatto che tu non creda in te stesso.

Perché se ci credessi, primo, lui non ti tratterebbe così e, secondo, te ne saresti già andato. C’è differenza tra far finta di niente e ficcare la testa nella sabbia come gli struzzi. Anche perché ti rimane il culo per aria 🙂 e sarà sempre peggio. I soprusi aumenteranno. Saranno sempre di più. E alla lunga la tua forza per reagire diminuirà. Lo so. Lo so. Potresti avere delle responsabilità serie, come una famiglia, dei figli etc etc ok ma…dov’è il tuo piano d’evasione?

Credimi. Non devi rimanere lì a vita. E no. Così non va. Così non va per niente. Cosa dirai ai tuoi figli? Sopporta come ho sopportato io? Oppure agisci come ho agito io? COME-IO-HO-FATTO?


 

Sarà doloroso? Sarà massacrante? Sarà triste?

Sì Buon Dio ma sarà anche Tremendamente Liberatorio.

Pensa: da qui a 10 anni Dove sarai? Con chi sarai e soprattutto CHI sarai?

Mimmo Oteri

Le persone che affrontano la verità temprano il loro carattere attraverso il fuoco delle avversità. Non rifiutano mai la sfida, l’accolgono favorevolmente.

Se eviti di fare i pesi avrai sì risparmiato fatica ma non avrai fatto crescere il muscolo.

La verità non è il fine, è il mezzo.

La verità è una strada.

La verità è libertà. 

La verità è il prezzo da pagare per la tua libertà e per la tua felicità che Ti ricordo: 

NON SONO IN VENDITA 

Non ci può essere compromesso per questi due valori, non puoi barattare con la vita la mediocrità della tua esistenza. Il prezzo da pagare è alto lo so, ma la ricompensa, credimi, la ricompensa non vale 100 vite vissute nel limbo del compromessso.

Fai il primo passo, urla quel sonoro e dirompente

VAFFANCULO !

Molta gente è convinta che abbandonare equivalga a rinunciare, a fallire, ma non è così quando si tratta di abbandonare la catena che ci tiene ancorati.

Lasciala andare, molla la presa, giocati tutto alla roulette della vita, perdi e ricomincia…

Questa è vita…

FINE.

 

FIRMA

Mimmo Oteri

Puoi Condividere l’Articolo Tramite questi Pulsanti